Allarme climatico: legambiente dichiara che sono 32 le vittime nel 2018

Guida aggiornata agevolazioni fiscali febbraio 2019
15 Febbraio 2019
calcolo rendimento fotovoltaico
Produzione del fotovoltaico. Come si calcola?
25 Marzo 2019

E’ ormai noto che stiamo vivendo e assistendo ad un costante incremento delle temperature medie arrivando a raggiungere, nel 2018, il record di 1,53 gradi in più rispetto alla media. Questo record delle temperature non veniva oltrepassato dal lontano 1800.

Se si da uno sguardo al surriscaldamento globale possiamo trovare fenomeni come:

  • Vasti incendi in Gran Bretagna e Scandinavia, dove nella sola Svezia è stata distrutta un’area di oltre 250Km quadrati
  • Secondo la commissione Europa è stato rilevato un calo significativo della produzione di cereali
  • I Caraibi sono stati invasi da forti Uragani con un’allarmante frequenza
  • In Giappone e le Filippine sono state colpite da fotissime alluvioni ed estreme ondate di calore

Secondo lo studio redatto dalla World Metereological Organization dell’ONU, l’Italia si trova in una delle aree più sensibili e soggette a forti conseguenze dovute a questo cambiamento.
La diminuzione delle precipitazioni e l’aumento delle ondate di calore potrebbero provocare conseguenze irreversibili.

Sono allarmanti gli scenari che gli scenziati hanno in serbo per il Nord Africa e tutto il meditarraneo.

Dati allarmanti derivati dai cambiamenti energetici nel 2018

SICCITÀ INVERNALE

Nel Centro Sud l’autunno e l’inverno sono stati caratterizzati da pioggie sporadiche portando così la zona a subire un inverno arido.
Questo fenomeno ha causato in Sicilia un’emergenza idrica portando così la regione alla riduzione dei prelievi di acqua dai serbatoi, In Molise e Abruzzo invece il fiume Trigno si è ridotto ai minimi termini.

TROMBE D’ARIA

Molte sono state nel 2018 i feriti provocati da violente e anomale trombe d’aria. Questi fenomeni si sono registrati su tutto il territorio italiano sotto svariate forme:

  • 13 Marzo a San Nicola La Strada (CE)
  • 31 Marzo a San Giuliano Terme (PI)
  • 29 Ottobre mezza Italia colpita da un CICLONE
  • 30 Ottobre a San Martino in Badia (BZ)
  • 30 Ottobre a Cattolica (RN)
  • 30 Ottobre in tutta la Liguria
  • 31 Ottobre ad Albisola Superiore (SV)
  • 31 Ottobre a Terracina (LT)

ESONDAZIONI FLUVIALI

La Sardegna nel 2018 , è stata vittima di allagamenti da piogge intense ed esondazioni fluviali, causando danni ad abitazioni ed infrastrutture.

Dal punto di vista meteorologico va segnalato che si sono rafforzate determinate dinamiche in termini di alte e basse pressioni ed è cambiata la loro disposizione rispetto ai periodi ante anni 80.
L’alta pressione delle azzorre si fonde spesso con l’alta pressione subtropicale di matrice africana e questa rende le nostre estati sempre più bollenti e gli inverni sempre più spesso aridi di neve e pioggia.
Il vortice polare tende a rinvigorirsi nelle stagioni invernali non consentendo alle correnti occidentali di rallentare e creare le ciclogenesi tipiche delle nostre zone e questo priva il nord italia di preziosa pioggia e neve. Di conseguenza i ghiacciai si riducono di dimensioni ad una velocità allarmante.

L’aumento globale di temperatura anche di pochi gradi ha decretato la fine vita di alcune stazioni sciistiche di medio bassa quota in quanto la quota neve è aumentata in media. La presenza della neve e della nebbia negli inverni si è ridotta sotto gli occhi di tutti.

COME AIUTARE IL NOSTRO PIANETA

Sicuramente politiche mondiali importanti di attenzione al clima potrebbero essere utili se tutti i paesi del mondo aderissero alla volontà di cambiare il regime di inquinamento.
Nel nostro piccolo possiamo notare che diverse Città stanno mettendo in pratica ottimizzazioni legate ai cambiamenti climatici in modo proattivo.

Noi singoli cittadini come possiamo agire affinchè questi fenomeni si riescano quantomeno tenere sotto controllo?

Purtroppo il trend di vita di tutti noi ci porta a non considerare questi cambiamenti finchè non ci toccano da vicino forzandoci a pensare alle cause e relative conseguenze.

Gli abitanti delle città tendenzialmente vivono l’interno del tessuto cittadino come un ambiente disconnesso dalle limitrofe situazioni che sono molto più percepibili nelle campagne o comunque nei luoghi più vicini alla natura. Sicuramente l’idea di divulgare questi scenari piuttosto drammatici, sensibilizzando quindi ogni singolo cittadinoaffinchè si scelgano delle soluzioni ecosostenibili piuttosto che soluzioni che vanno a discapito del nostro ambiente, è già un modo per smuovere un interesse comune.

Oggi ognuno di noi ha la possibilità nel suo piccolo di agire affinchè possa essere con la natura e non contro.
I piccoli passi si realizzano quando si deve ristrutturare un casa, pensando ad un corretto approccio legato alla coibentazione, alla fonte termica ed elettrica, alla scelta dell’automobile che si orienta verso soluzioni più compatibili con l’ambiente, alla scelta di acquistare cibi prodotti localmente sposando l’acquisto da fonti a km 0.

Questo modo di vivere per fortuna si sta diffondendo sempre più specialmente tra i giovani e questo è un buon passo ….. prova anche tu a pensare come puoi aiutare il pianeta e le generazioni future, i nostri figli a vivere una vita più sana più in equilibrio con l’ambiente

Inizia a valutare un piccolo contributo installando magari un sistema fotovoltaico per la produzione dell’energia elettrica della tua casa o un solare termico per la produzione dell’acqua calda o se puoi sostituendo la vecchia caldaia con una pompa di calore.

Questi impianti ti consentono di abbattere la quantità di energia prodotta da fonte fossile, quindi l’inquinamento causa di malattie e cambiamenti climatici

Richiedi un consiglio agli esperti Richiedi informazioni!

SUGGERISCI UN ARGOMENTO

Se hai dei dubbi su un quesito particolare inerente all'ecoEnergy e ti piacerebbe approfondire l'argomento, proponi la tua domanda e lo staff di Rinnova Energy si impegna a redigere un articolo esclusivo che verrà pubblicato nel notro blog.


Consenso Privacy

RICEVI GLI AGGIORNAMENTI

Ricevi in automatico le novità inerenti al fotovoltaico. Saranno inoltrare solamente informazioni di tuo interesse.





Molte sono state le domande alla quale abbiamo risposto e molti altri argomenti interessanti sul mondo del fotovoltaico e dell'accumulo energetico saranno proposti.

Ottieni informazioni

Secondo lo studio redatto dalla World Metereological Organization dell’ONU, l’Italia si trova in una delle aree più sensibili e soggette a forti conseguenze dovute a questo cambiamento.

CONSULENZA GRATUITA
close slider

INFORMAZIONI PERSONALIZZATE

Lo Staff di Rinnova Energy Solution è a disposizione per fornirti informazioni su misura per le tue esigenze nel campo della Riqualificazione Energetica


ResidenzialeAziendaleManutenzione


Consenso Privacy