Con la pompa di calore a gas della Robur ripaghi l’investimento in meno di 6 anni, risparmi più di 2000€ all’anno ed accedi agli incentivi statali.

Quando si è in procinto di sostituire un generatore di calore è bene fare un ragionamento a medio-lungo termine. Considerando che il costo del generatore è, di solito, ampiamente inferiore rispetto alla spesa per il consumo durante la sua vita utile, sarebbe necessario effettuare un confronto sui consumi oltre che sul costo iniziale.

Le pompe di calore a gas, ad esempio, beneficiano degli incentivi statali dedicati ai sistemi più efficienti. Nella fattispecie è possibile scegliere tra la detrazione fiscale del 65% concessa in 10 anni ed il conto termico erogato in 2 anni.

Di seguito, Rinnova espone un confronto economico tra una pompa di calore a gas Robur, nelle 2 versioni incentivanti, ed una caldaia a condensazione con detrazione del 65% in un esempio di sostituzione del generatore. Il confronto prevede la somma del risparmio generato e dell’incentivo percepito.

pompa di calore a gas

Nel primo caso (linea blu) la pompa di calore a gas beneficia del conto termico. Dal grafico si evince un forte recupero nei primi 2 anni grazie, appunto, al beneficio del conto termico, giungendo poi ad un recupero totale dell’investimento in 5 anni.

  • Payback: 5 anni
  • Risparmio utile netto a 10 anni: 6.500€
  • Risparmio utile netto a 15 anni: 13.000€

Nel secondo caso (linea rossa) la pompa di calore a gas accede alla detrazione del 65% ed il rientro dell’investimento si afferma intorno ai 6 anni.

  • Payback: 6 anni
  • Risparmio utile netto a 10 anni: 8.500€
  • Risparmio utile netto a 15 anni: 15.000€

Nell’ultimo caso (linea gialla) la caldaia a condensazione, che può accedere solamente alla detrazione fiscale del 65%, ha comunque un rientro dell’investimento in circa 6 anni, ma a lungo termine risulta l’investimento peggiore in quanto restituisce il minor risparmio al cliente finale.

  • Payback: 6 anni
  • Risparmio utile netto a 10 anni: 3.300€
  • Risparmio utile netto a 15 anni: 5.800€

Questi dati sono calcolati considerando:

  • sostituzione di un generatore con efficienza -> 90%
  • consumo annuo pre intervento (riscaldamento + acqua calda sanitaria) -> 3.300€.
  • risparmio generato dalla pompa di calore a gas Robur K18 -> 40%
  • risparmio generato dalla caldaia a condensazione -> 15%
  • zona cliatica -> E

Considerazioni

Con il grafico, Rinnova evidenzia l’estrema convenienza dell’investimento in pompa di calore, nonostante un costo iniziale maggiore.

Da notare che il tempo di rientro dell’impianto in pompa di calore a gas è di circa 5/6 anni. Questo vuol dire che indipendentemente dai costi iniziali, l’investimento si recupera in poco tempo, beneficiando poi di un risparmio decisamente maggiore rispetto ai vantaggi della caldaia a condensazione.

Questo esempio mette alla luce come un sistema a basso costo, generalmente, abbia una minore efficienza e quindi dei consumi maggiori.

In conclusione, in una sostituzione del generatore di calore è molto importante prestare attenzione al risparmio ottenuto negli anni, oltre che al costo iniziale dell’impianto.

Per ulteriori informazioni sulla pompa di calore a gas Robur contatta Rinnova compilando il form qui sotto.