Accumulo fotovoltaico Torino: soluzioni per raggiungere l’indipendenza energetica

Perchè è diventato fondamentale il sistema di accumulo fotovoltaico?

I motivi per dotare il proprio impianto fotovoltaico di un sistema di accumulo.

MASSIMIZZARE L’AUTOCONSUMO

Il motivo fondamentale è legato appunto alla riduzione dell’immissione in rete dell’energia elettrica e all’utilizzo in casa della maggior parte dell’energia prodotta dall'impianto fotovoltaico.


Molti utenti residenziali vivono la casa prevalentemente durante le ore serali e notturne poiché durante il giorno lavorano fuori casa.

Mediamente il profilo di consumo di questi utenti si caratterizza con una percentuale di autoconsumo energetico pari a circa 30- 35%. La restante energia prodotta dall’impianto fotovoltaico viene immessa nella rete di distribuzione e non utilizzata in casa.

Con il semplice sistema di accumulo si può migliorare questo valore fino a circa 70 - 80% sfruttando l’energia prodotta durante il giorno nell’utilizzo serale e notturno.

Grazie al sistema rinnova è in grado di arrivare ad annullare la bolletta elettrica coprendo il 100% del costo energetico recuperando anche il 20 -25% di energia che con un sistema di accumulo tradizionale sarebbe comunque persa in rete.

L’AUMENTO DEI COSTI DELL’ENERGIA

Statisticamente negli ultimi vent’anni i costi dell’ energia elettrica hanno subito molte oscillazioni il trend di medio termine in ambito domestico ci prospetta un aumento del costo delle bollette elettriche per le famiglie tra i 6,5% e il 7% medio annuo.



Sembra ragionevole pensare che tale trend prosegua nei prossimi anni e ciò vorrebbe dire che fra 10 anni il costo delle bollette elettriche per la famiglia sarebbe l’83% più alto di quello attuale.

L’adozione del sistema ad accumulo blocca il costo dell’ energia elettrica per l’ utente che producendo in autonomia l’energia elettrica necessaria l’abitazione non si trova nella situazione di doverla acquistare all’esterno.

Ma ciò non sarebbe sufficiente poiché il 25 - 30% di energia elettrica continuerebbe ad essere acquistata dalla rete.


LA RIFORMA TARIFFARIA

Sta concludendosi la riforma tariffaria e la cessazione del servizio di maggior tutela. Questo evento può portare a diversi scenari tutti però contraddistinti dal fatto che gli utenti devono aderire al mercato libero.


Questo riduce sicuramente il controllo tariffario garantito dei servizi di maggior tutela operante fino ad ora.

Intravediamo nel sistema di accumulo fotovoltaico la soluzione per ridurre i rischi che un mercato non controllato a livello tariffario possono generare sugli utenti domestici.

Purtroppo però un sistema di accumulo fotovoltaico tradizionale non sarà in grado di risolvere il problema!

Sistema di accumulo fotovoltaico


RINNOVA CREDE CHE IL RISPARMIO MAGGIORE LO SI OTTIENE USUFRUENDO DELL'ENERGIA ACCUMULATA

La nostra azienda vanta di una considerevole esperienza nel settore

Come si raggiunge
l'indipendenza enegetica?

Il mondo dell'accumulo fotovoltaico negli ultimi anni si è sviluppato molto; la tecnologia al piombo è stata soppiantata dal litio e questo ha determinato un salto qualitativo in termini di durata, spazio occupato e prestazioni di carica e scarica.

Torniamo per poco ai motivi per cui è fondamentale oggi prendere in considerazione una soluzione sia per chi già possiede un impianto fotovoltaico che per chi non lo ha ancora.

  • Primo motivo: chi già possiede il solo impianto fotovoltaico “regala” alla rete di distribuzione 70% dell’energia prodotta dal suo impianto
  • Secondo motivo: aumento prospettato del costo dell’energia che in 10 anni sarà pari all’’83%
  • Terzo motivo: in Italia è in atto la riforma tariffaria che prevede il passaggio di tutte le famiglie al mercato libero con conseguenze imprevedibili dal punto di vista tariffario

Prima abbiamo visto che con il solo fotovoltaico, statisticamente si copre il 30% circa del fabbisogno istantaneo di una famiglia. L’aggiunta di un accumulo fotovoltaico tradizionale se ben dimensionato, arrivamo inseme al fotovoltaico a coprire il 70% circa del fabbisogno, mentre il 25- 30% rimane a carico dell’utente che quindi non raggiungerà mai l’indipendenza energetica.

Inoltre la bolletta contiene anche alcuni costi fissi non eliminabili dalla produzione propria di energia elettrica.

Per questi motivi un impianto fotovoltaico unito ad un semplice accumulo fotovoltaico tradizionale non sono la soluzione al problema della spesa energetica della famiglia italiana!!

Ultimamente si stanno presentando sul mercato soluzioni che promettono “l’accumulo virtuale”.
Queste proposte non sono altro che pacchetti di energia prepagati (a volte anche molto cari) il cui vantaggio non è così scontato anche perché spesso celano trucchi fiscali molto rischiosi per il cliente finale.

In realtà la soluzione esiste ed è quella che Rinnova propone ai propri clienti.

Si tratta di una piattaforma energetica centrale geolocalizzata in grado di istituire l’equilibrio corretto tra i flussi energetici in entrata provenienti dalla fonte rinnovabile ( solare eolico ecc…) dalla rete esterna e i consumi delle utenze domestiche oltre che l’ ottimizzazione dei cicli di carica e scarica dell’ accumulo fotovoltaico fisico secondo il metodo predittivo.


Il sistema, inoltre, deve avere alcune caratteristiche fondamentali

DURATA E VITA UTILE

Il primo aspetto è legato alla vita utile del prodotto. Su un impianto domestico bisogna considerare una vita utile simile a quella dell’ impianto fotovoltaico affinché l’investimento consenta un periodo di vita di almeno 25 anni.

Questo aspetto genera serenità sull’investimento nel proprietario dell’impianto fotovoltaico che non deve pensare, dopo pochi anni dall’installazione dell’accumulo fotovoltaico, alla sua sostituzione o accettare un suo decadimento prestazionale importante.

La batteria è costruita per mantenere una prestazione pari al 70% al ciclo 10.000. In ambito residenziale il ciclo 10.000 si colloca tra il 25 e il 27 esimo anno di vita della macchina. Questa prospettiva deve rassicurare rispetto al denaro investito.

SICUREZZA DELLE BATTERIE

L’accumulo fotovoltaico viene installato nelle nostre abitazioni e questo richiede che la tecnologia adottata sia estremamente sicura in termini di rischio incendio ed esplosione

La tecnologia utilizzata dei nostri sistemi di accumulo è una tecnologia sicura, non è a rischio esplosione neanche a fronte di un’estrema perforazione della batteria.

Anche il rischio di incendio e autoalimentazione della fiamma è ridotto al minimo a differenza di altre tecnologie al litio utilizzate su marchi piuttosto blasonati che in caso di incendio sia auto alimentano.
Le nostre abitazioni sono il luogo in cui viviamo con le nostre famiglie e i nostri figli e per questo l’aspetto sicurezza deve essere considerato in modo profondo consapevole.

La batteria è in tecnologia al litio ferro fosfato che attualmente l’unica chimica di aggregazione per uso stazionario in grado di ottemperare requisiti di cui sopra.
Le altre tecnologie come li il litio manganese cobalto o litio manganese ossidi di alluminio sono tecnologie che ben si sposano con l’uso automotive ma meno per uso stazionario residenziale.

Infatti i loro plus sono più orientati alle caratteristiche richieste per l’uso automobilistico come dimensioni, spunto ma altre caratteristiche come la durata, le prestazioni a lungo termine e la sicurezza sono caratteristiche proprie della tecnologia litio ferro fosfato.

Il sistema d’accumulo deve essere progettato da un'unica azienda che progetta e costruisce l’inverter, il BMS (Battery management system) e la batteria in completa autonomia. In tal modo si possono garantire performance di alto livello per lungo tempo e garantite da un unico costruttore.

SCALBILITA’ DEL SISTEMA

La possibilità di incrementare nel tempo la capacità di accumulo energetico è una delle caratteristiche che van prese in considerazione poiché puoi scegliere oggi di iniziare con una soluzione più ridotta e nel tempo incrementare tale prestazione a step.

Il monitoraggio centralizzato profondo del sistema consente ai nostri consulenti di individuare anche a posteriori l’eventuale convenienza ad incrementare la disponibilità energetica in accumulo.

GARANZIE TOP

Le garanzie sono un tema che spesso si prestano a diverse considerazioni anche controverse; molti utenti tendono a fermarsi alle comunicazioni commerciali che diversi fornitori tendono a denunciare con orgoglio.

In realtà esiste un solo documento che ci può aiutare a comprendere le reali condizioni di garanzia di un prodotto e questo documento sono le condizioni contrattuali garanzia che dovrebbero essere lette prima di acquistare.

Solo una attenta analisi comparativa delle condizioni contrattuali di garanzia ci aiuta a comprendere cosa ci aspetterà e su cosa saremo coperti.

Molti produttori forniscono condizioni di garanzia sommarie e poco chiare tanto è vero che in occasione di alcuni bandi regionali il mercato si è auto selezionato escludendo determinati prodotti dei bandi incentivanti.

I nostri sistemi godono di 10 anni di garanzia full consentiti dal fatto che la piattaforma è costantemente aggiornata e monitorata dal centro tecnico centrale.

INDIPENDENZA ENERGETICA

Come visto sopra non è possibile raggiungere l’indipendenza energetica con un sistema di accumulo tradizionale aggiunto ad un impianto fotovoltaico sebbene siano ben dimensionati.

Solo una soluzione in grado di fornire la copertura dell’energia residua in prelievo (25% - 30%) e la copertura dei costi fissi in bolletta può garantire la vera indipendenza energetica.

Ciò è raggiungibile grazie alla nostra soluzione che prevede che chi installa la piattaforma energetica centrale possa decidere di far parte di una comunità energetica in cui gli utenti, pur mantenendo una loro indipendenza impiantistica, condividono l’energia tra loro e forniscano la disponibilità ai servizi di bilanciamento delle reti.

In Italia in questo momento sono presenti già 7.000 utenti che fan parte della comunità ognuno dei quali è dotato della sua piattaforma energetica.
Tale realtà è già attiva anche a livello normativo in Germania, nazione pionieristica in tal senso per un totale di 40.000 membri già aggregati in comunità.

LA NOSTRA SOLUZIONE

La soluzione definitiva si compone di più elementi: una piattaforma energetica centrale in grado di bilanciare i flussi energetici della casa che comprende un sistema di accumulo fisico con caratteristiche adeguate all’ambiente in cui è collocato, un inverter performante, un software di gestione specifico in grado di gestire il bilanciamento delle singole celle, un software in grado di comunicare con gli altri membri della comunità e con il centro tecnico oltre che con le reti di distribuzione esterne.

Infine è necessaria la presenza e l’adesione alla comunità aggregante in grado di condividere l’energia tra i membri e ricevere degli introiti economici grazie alla disponibilità dei servizi forniti dalla comunità alla rete elettrica.

L’indipendenza energetica oggi è raggiungibile ma a condizione che la soluzione non trova compimento nell’isolamento ma nell’unione e nell’aggregazione.

CONSULENZA GRATUITA
close slider

INFORMAZIONI PERSONALIZZATE

Lo Staff di Rinnova Energy Solution è a disposizione per fornirti informazioni su misura per le tue esigenze nel campo della Riqualificazione Energetica


ResidenzialeAziendaleManutenzione


Consenso Privacy